CELEBRAZIONE ALLA SOGLIA DELL’ANNO NUOVO 2021

Share Button

Laboratorio Telepatico LifeNet, Domenica 27 Dicembre dalle 9.00 alle 10.00 del mattino, da ripetere Mercoledì sera 30 Dicembre alle 20.00.

Nuovo: un chiarimento e un suggerimento

Chiarimento sul punto 2 dell’esercizio 9.40-10.00 del workshop “Celebrazione alla soglia dell’Anno Nuovo”: Con il termine “fruit water” (tradotto in italiano liquido amniotico) Marko intendeva l’acqua in cui è immerso l’embrione nell’utero materno. Martin ci ha fatto accorgere di questo traducendo l’espressione tedesca in inglese. Sarebbe meglio utilizzare l’espressione “Acqua della vita di Gaia”. 
Martin ha suggerito anche di essere creativi con il rituale Lacrima di Grazia nell’esercizio al punto 5 delle 9.10-9.40, magari cambiando le gocce di lacrime in tre ruscelli più consistenti d’acqua curativa.

L’anno che sta giungendo al termine è stato estremamente drammatico, obbligandoci ad un lock down globale e impedendoci di toccarci l’un l’altro guardandoci negli occhi.

Questa celebrazione telepatica è una preghiera per la libertà.

 Il laboratorio è telepatico e ci orientiamo in base all’andamento del Sole. Ciò significa che non importa dove si trova ogni partecipante, il laboratorio inizia sempre all’orario prestabilito, secondo l’ora locale. Il programma di questo laboratorio è disponibile nel sito www.lifenet.si


9.00 – 9.10 Sintonizzazione del gruppo

  1. Sii radicato/a nel tuo cuore e nel tuo corpo e senti la presenza del gruppo, che comprende esseri elementali, angelici e spirituali che ci sostengono. Anche se siamo sparsi nel mondo ci uniamo nel nostro comune amore per Gaia e nel senso di responsabilità condivisa per la vita della Terra.
  2. Poi creiamo lo spazio del nostro laboratorio, che è composto di sottili membrane sferiche che ci permettono di co-creare e di essere protetti. Senti l’amore e la gratitudine nel tuo cuore mentre tieni viva l’intenzione che queste membrane escludano ogni forza contraria che possa tentare di bloccare il cammino di pace e la creazione Terrestre.
  3. Immagina una spirale uscire dal terreno e volgersi all’interno del nostro spazio del laboratorio, elevandoci al livello del tempo creativo dove siamo liberi dai vincoli del tempo lineare.
  4. Durante il corso del laboratorio, se ti blocchi o non riesci a collegarti, puoi usare l’intonazione delle vocali e altri suoni per superare i blocchi. Ritorna al cerchio che abbiamo creato e ricorda che sei sostenuto/a dal nostro gruppo.

 

9.10 – 9.40 Sostenendo la Continuità della Vita sulla Terra

Le misure che ovviamente sono state programmate, e continuano ad esserlo, da forze estranee all’essenza della vita, hanno spinto gli esseri umani al limite dell’esistenza come esseri liberi e creativi. Abbiamo bisogno di trovare una via che conduca ad un futuro che abbia un senso; altrimenti potremmo smarrirci.

  1. Per prima cosa chiediamo aiuto al mondo vegetale.
  2. Coloro che rispondono alle nostre suppliche sono esseri angelici delle specie vegetali, spesso chiamati Deva. Immaginali dietro la tua schiena, alla massima altezza che puoi raggiungere con le tue mani. Ascolta per un momento il loro suono emergere dall’ampiezza e larghezza dell’universo.
  3. I Deva, che insieme al Drago Verde rappresentano il potere archetipico del regno vegetale, sorreggono in posizione verticale una porta di forma romboidale. Gli esseri angelici delle piante tengono la parte più alta della porta e il Drago la più bassa. Per favore sintonizzati con il portale che si trova dietro la tua schiena. Poi immagina di alzarti, di voltarti e di avanzare sul sentiero prima sconosciuto dell’evoluzione umana. (Incarnandoci sulla Terra per milioni di anni, noi umani abbiamo seguito il sentiero del regno animale).
  4. Seguendo questo nuovo cammino ci ritroviamo sull’argine di un ruscello selvaggio, che rappresenta l’attuale era pandemica. Abbiamo bisogno di aiuto per attraversarlo. D’altra parte i delfini, che vorrebbero aiutare l’umanità in quanto sorella d’evoluzione, si sono disidratati nel fuoco della razionalità dominante e iperattiva dell’umanità.
  5. Dobbiamo compiere il rituale Gaia Touch Lacrima di Grazia (che si trova in appendice, ndt) e versare le acque della nostra compassione, del perdono di Gaia e della Grazia Divina sui delfini disidratati, così come su tutti gli altri animali colpiti, compresi microorganismi e virus sub-microscopici.
  6. Dopo che il rituale è stato completato, possiamo quindi cavalcare sulla schiena dei delfini fino all’altra riva che può essere chiamata una “Nuova Era dell’Evoluzione”. Ma arrivando lì ci troviamo davanti una nebbia oscura e non possiamo vedere il sentiero per il Nuovo. Dov’è la luce che può illuminare il nostro cammino?
  7. Quella luce è compressa nei nostri corpi densi e sovra-materializzati. Chiediamo alle nostre cellule e ai microorganismi di mantenere la distanza minima di un pollice (!) tra di loro.  Lavora sulla creazione dell’immagine corrispondente. (1 pollice = 2,54 cm, ndt)
  8. Adesso la luce d’oro della nostra essenza Cristica (cosmica), prima compressa nei nostri corpi, può essere libera di risplendere negli spazi del Nuovo Anno ed oltre. La nebbia scura si dissipa e possiamo vedere con chiarezza la via per il sentiero di pace e libertà, che ci fa andare avanti.

 

9.40 – 10.00 Diventiamo Pronti per il Nuovo Sentiero

Per prepararci alla nuova strada che si apre al futuro abbiamo bisogno di pulire i nostri corpi sottili dai vecchi ostacoli che impediscono a noi esseri umani di intraprendere il nuovo sentiero. La pulizia dev’essere fatta a tre livelli. Sii consapevole che mentre compiamo questa pulizia lo facciamo come parte olografica dell’umanità.

  1. Siediti e immagina di tenere te stesso/a nel tuo grembo, con la testa che raggiunge il livello della gola. Questo è il tuo aspetto primordiale (il potere del drago). Prenditi un momento per sperimentare questo potere.
  2. Mentre sei nel tuo grembo, immagina di trovarti in piedi nudo/a in un recipiente pieno dell’Acqua della Vita di Gaia. Inchinati alcune volte, prendi l’acqua nelle tue mani e spruzza l’Acqua della Vita di Gaia in un ruscello sopra e attraverso il tuo corpo. Adesso sii consapevole di come di senti dopo che il tuo corpo vitale è stato ripulito.
  3. Ora sollevati fino al livello del tuo cuore elementale (l’estremità inferiore del tuo sterno) mentre la tua testa tocca l’arco superiore del tuo cranio dall’interno. Adesso stai in piedi nella manciata d’acqua originata dal cuore di Gaia che tieni nel contenitore formato dalle tue mani.
  4. Inchinati, prendi l’acqua che nasce nel cuore di Gaia e spruzza l’acqua in un ruscello sopra e attraverso il tuo corpo. Come ti senti dopo aver pulito il tuo corpo elementale?
  5. Poi sollevati ancora più in alto, in modo da tenere te stesso/a al livello di entrambe le clavicole. Adesso sei molto più piccolo/a, perché la tua testa non si eleva oltre l’arco del tuo cranio.
  6. Inchinati in questa posizione per alcune volte. Dalla cavità tra le tue clavicole prendi l’acqua dello spirito divino per pulire il tuo corpo spirituale. Spruzzala sulla tua testa in un ruscello e lascia che scorra attraverso la tua essenza più profonda.
  7. Poi alzati in piedi nel tuo corpo biologico e visualizza, con amore, energia e potere, un’umanità rinnovata muoversi oltre la soglia dell’Anno Nuovo, chiedendo benedizioni e guida divina attraverso le sfide che ci attendono nelle sale dell’anno 2021.

10.00 Conclusione  

Ci ringraziamo reciprocamente e ringraziamo tutti gli esseri dei diversi regni della Terra e dell’universo che ci hanno accompagnato, e sciogliamo il nostro cerchio.

Se durante il laboratorio hai riscontrato che alcuni esercizi sono importanti per te e per la tua vita, sentiti libero/a di continuare a praticarli.

La squadra di traduttori, Iveta, Urša, Martin,Orit, Sara, Dorian, Kati, Susanne, Leslie, Irina, Dagmar, Kata ed altri; insieme al team di organizzatori di LifeNet, Jana, Irina, Leslie, Tea, Peter, Theresia, Ying e Marko – mandano a tutti voi benedizioni per l’Anno Nuovo, augurandoci di cuore che la nostra co-creazione continui nel 2021 ed oltre.

 

Appendice: Rituale Gaia Touch – La Lacrima di Grazia

  1. Alza le tue mani nel gesto di preghiera al livello del cuore e fa’ che una goccia della tua compassione (collegata alla persona, al luogo o alla situazione interessata) cada
  2. Inchinati alla Terra, raggiungendo con l’immaginazione le profondità del regno di Gaia. Crea un contenitore con le tue mani e chiedi a Gaia una goccia del suo perdono, collegato al pericolo o al danno causato ad un aspetto particolare della vita, ad un luogo o ai suoi esseri.
  3. Rialzati e solleva il recipiente delle tue mani (che contiene già la goccia della tua compassione e la goccia del perdono di Gaia) in alto fino al cielo e chiedi una goccia di grazia divina.
  4. L’acqua curativa è ora raccolta in modo omeopatico. Apri il contenitore delle tue mani, così che nella tua immaginazione dirigi l’acqua curativa verso il suo obiettivo iniziale. L’intenzione del tuo cuore e l’attenzione della tua coscienza creano un ponte per guidare l’impulso curativo dove è necessario.
  5. Ringrazia. Questo rituale, basato sul principio della fede personale e della telepatia, può lavorare anche su grandi distanze.

 

Il rituale di guarigione Lacrima di Grazia è stato ispirato nella cappella della Madonna Nera di Altötting in Bavaria. In seguito sono state aggiunte le due sequenze di compassione personale e del perdono di Gaia. La usiamo spesso con i gruppi quando lavoriamo con i luoghi che hanno bisogno di guarigione.

 

Scarica il pdf QUI