Nuovi modi di radicamento – laboratorio telepatico LifeNet

Share Button

Laboratorio telepatico LifeNet – Nuovi modi di radicamento
Sabato 4 settembre mattina, alle ore 9.00;
Si ripete mercoledì 8 settembre 2021, alle 20.00 di sera.

Il programma del workshop è disponibile in diverse lingue su queste pagine web: www.lifenet.si/ o www.lebensnetz-geomantie.de

• Lavoriamo in allineamento con il Sole, quindi inizia all’ora indicata in base all’ora locale.
• Se necessario, rivedi le Linee guida per i seminari telepatici pubblicate su questi due siti web.
• Studia in anticipo il programma del laboratorio, fai in modo di avere con te una copia stampata o il file disponibile sul tuo computer o telefono in modo da poter seguire le sequenze.
Poiché ognuno di noi ha ritmi diversi per impegnarsi nel lavoro spirituale, non abbiamo più bisogno di proporre tempi specifici per ogni esercizio del laboratorio. Prenditi tutto il tempo necessario per ogni sequenza e ricorda che manteniamo la coesione del nostro gruppo mentre ci muoviamo attraverso il lavoro.

9.00 Sintonizzazione del gruppo
1. Sii consapevole che come gruppo siamo sparsi per il mondo. Muovi le tue antenne sottili e senti la presenza dei membri del gruppo.
2. Formiamo un cerchio e invitiamo antenati e discendenti della specie umana ad unirsi al cerchio. Sii consapevole di come ti senti mentre sono con noi nello stesso cerchio.
3. Ora invitiamo gli esseri elementari e archetipici dei regni terreni ad unirsi a noi. Invitiamo anche gli esseri della rete angelica. Sii consapevole di come ti senti mentre sono con noi nel cerchio.
4. Per sintonizzarci sullo stesso livello temporale, immagina una spirale che esce dalla Terra per portarci al livello temporale che ci connette. Se durante il workshop si verificano delle interferenze, torna in questo spazio protetto e continua da lì.
Creiamo lo spazio del laboratorio telepatico che ci connette
1. Inizia dal punto centrale dello spazio della pancia. Nella tua immaginazione vai orizzontalmente all’indietro fino a raggiungere il regno dell’infinito, quindi torna al centro della pancia.
2. Ora vai avanti orizzontalmente dal centro della gola fino a raggiungere il regno dell’infinito, quindi torna al centro della gola.
3. Poi dal centro dello spazio della pancia vai avanti orizzontalmente fino a raggiungere il regno dell’infinito, quindi torna al centro dello spazio della pancia.
4. Ora dal centro della gola vai indietro orizzontalmente fino a raggiungere il regno dell’infinito, quindi torna al centro della gola.
5. Senti la sfera della qualità divina creata intorno a noi che ci protegge completamente e perfettamente dalle influenze estranee.

Sequenza 1: Imparare il radicamento dagli animali
In questi tempi di intensi cambiamenti, radicarci non dovrebbe essere troppo statico. Ora dobbiamo essere più flessibili. Possiamo imparare dagli animali come essere radicati restando connessi in modo permanente alla rete della vita. A questo scopo utilizzeremo un esercizio Gaia Touch.
1. Siediti e invita un animale nel tuo grembo con l’aiuto dei seguenti gesti eseguiti con le mani.
2. Strofina il bordo superiore dell’orecchio con le dita di una mano come se fosse la punta dell’orecchio di un animale…
3. Contemporaneamente esegui movimenti rotatori con l’indice dell’altra mano intorno alla punta del naso (come se fosse il muso di un animale).
4. Quindi tieni l’animale immaginato abbracciato in grembo e prova a sentire la sua presenza.
5. Prenditi del tempo per sentire la presenza dell’animale dentro di te. Osserva come cambiano le caratteristiche fisiche del tuo corpo, la qualità delle piante dei piedi (le tue zampe) e soprattutto il modo in cui sei ora connesso alla rete della vita.
6. Quindi alzati in piedi, rilascia l’animale immaginato e integra l’esperienza nel tuo corpo e nella tua consapevolezza.

Sequenza 2: Radicarsi ai livelli archetipici
Per superare le sfide estreme che ci attendono, dobbiamo radicarci al livello profondo dell’essere umano primordiale (riferito all’era paleolitica, circa 30.000 anni fa). Vivendo nelle caverne ci è stato insegnato dagli animali come incarnarci nelle condizioni della materia senza perdere la connessione con le nostre origini spirituali – ricordate le meravigliose pitture rupestri in Spagna e Francia o gli strumenti musicali di ossa di animali trovati nelle grotte in Slovenia.
1. Siediti. L’ingresso all’essere umano primordiale si trova nella grotta del nostro spazio ventre, nella sua parte posteriore di fronte alla spina dorsale.
2. Immagina di trovarti di fronte a una porta che conduce nel tuo spazio sul retro. Renditi piccolo come un pollice e chiedi la chiave.
3. Quindi attraversa la porta. Dopo aver varcato la soglia è necessario rimuovere tutti i vestiti. Stai nudo, come una ragazza o un ragazzo di 12 anni. (L’abbigliamento rappresenta tutti gli strati che abbiamo accumulato man mano che ci siamo spostati attraverso culture diverse, a partire dal Neolitico.)
4. Quindi vai avanti attraverso le fantastiche grotte che si aprono di fronte a te. Mentre ti muovi lentamente in avanti sei ancora una ragazza o un ragazzo nudo. Osserva e senti la qualità degli spazi in cui ti muovi.
5. Quindi alzati in piedi e torna ad essere un adulto e integra le tue esperienze nel tuo corpo e nella tua consapevolezza. Assicurati che tutte le parti del tuo corpo, tutte le tue cellule e microrganismi, inclusa la famiglia dei virus, ricevano tali informazioni.

Sequenza 3: Aprire la strada alle origini dell’essere umano incarnato
Se hai avuto difficoltà a camminare nel sistema di grotte alle tue spalle, è perché questo percorso è diventato tabù dopo essere entrati nell’era delle culture monoteistiche. Per essere ancora una volta radicati in Gaia abbiamo bisogno di trasformare i modelli gerarchici che permeano le nostre culture – gli esempi includono l’Albero della Vita che inizia con il fuoco divino in alto, e poi scende in un percorso a zigzag verso la Terra sottostante; e la colonna yogica dei Chakra verticali. Tali modelli devono essere liberati dalla nostra memoria corporea posteriore. Questi modelli estremamente resistenti possono essere rimossi mentre si lavora in coppia.
1. Scegli un partner per questo esercizio, qualcuno di cui ti fidi. Puoi contattare il tuo partner in anticipo per un accordo.
2. Immagina di sederti con il tuo partner schiena contro schiena, senza toccarvi. Osserva come inizia a formarsi un forte campo energetico tra le tue spalle.
3. Quindi chiedi a un membro della rete angelica – forse un cherubino – di discendere e rimuovere dal tuo spazio posteriore i modelli che ti impediscono di connetterti alle tue origini come essere umano incarnato. Entrambi i partner dovrebbero farlo individualmente.
4. Chiedi all’essere angelico di portare questi modelli ai maestri ascesi che li hanno creati nel momento in cui erano benefici per l’evoluzione umana.
5. Questi modelli dovrebbero essere restituiti ai loro creatori con riverenza e gratitudine. Un tempo erano necessari; ma ora, in questa epoca di grande trasformazione, sono diventati ostacoli sul cammino dell’umanità per diventare esseri umani pienamente integrati.
6. Ringrazia la rete angelica per questo aiuto e il tuo partner per il suo aiuto e supporto.
7. Ora puoi, se necessario, ripetere la Sequenza 2 perché il percorso è aperto.

Ogni volta che è necessario prenditi una breve pausa per riposarti, rinfrescarti, rigenerarti!

Sequenza 4: Ricollegare le tue capacità creative con la loro fonte
Come si è detto in precedenza, nel Paleolitico sono state scoperte fonti dalle quali si potevano sviluppare le potenzialità creative dell’essere umano. Ora è il momento di rinnovare il loro flusso nel mondo, guidati dal loro potere primordiale.
1. Immagina di essere di nuovo nel tuo spazio del ventre di fronte ad una porta che conduce nel tuo spazio posteriore. Renditi piccolo come un pollice e chiedi la chiave.
2. Quindi attraversa di nuovo l’ingresso e dopo aver varcato la soglia togliti tutti i vestiti. Sei nudo e come una ragazza o un ragazzo di 12 anni.
3. Quindi vai avanti attraverso le grotte che sono aperte di fronte a te. Osserva e senti la qualità degli spazi in cui ti muovi.
4. Finalmente si arriva in un ampio spazio con scale a chiocciola che portano verso l’alto. Segui le scale fino ad arrivare all’altezza della gola. (La gola è la fonte degli impulsi creativi.)
5. Ora cammina in avanti verso la porta che conduce allo spazio della tua gola. Man mano che avanzi diventi una persona adulta.
6. In piedi davanti alla porta della tua gola, chiedi la chiave. Quindi entra e supera la soglia. Ora affronti di nuovo la dimensione del mondo manifesto.
7. Mentre avanzi nel mondo incarnato, senti le opportunità creative che i tuoi genitori spirituali hanno preparato per te in collaborazione con Gaia e i suoi esseri elementari. Incarna questi sentimenti in modo che tutti gli aspetti e le dimensioni del tuo essere ricevano quell’informazione.

Conclusione
• Ringraziatevi gli uni con gli altri e con i nostri ospiti dei mondi paralleli, compresi i nostri antenati e discendenti.
• Partecipa e collabora di nuovo quando il workshop viene ripetuto per rendere il suo messaggio forte e chiaro.
• Usa i singoli esercizi del workshop ogni volta che ritieni che siano utili a te o all’umanità.
• Pubblica le tue esperienze su www.lifenet.si per condividerle con il gruppo.

Proposta per il radicamento rapido
• In piedi o seduto immagina che la Terra sotto i tuoi piedi salga all’altezza delle tue caviglie in modo che siano ricoperte di terreno fertile.
• Mantieni questa immagine per un po’ in modo che tutte le tue cellule e microrganismi, inclusi i virus, ricevano l’informazione che sei collegato alle fonti della vita.
• Quindi lascia che la terra ritorni al livello sotto i tuoi piedi.

Scarica QUI il pdf